Şarkı sözleri


Yeni Şarkı Sözlerinden Haberdar Olmak İçin Uygulamamızı Ücretsiz İndirin!


Claver Gold – La notte delle streghe Lyrics
5 (100%) 1 Oy

Claver Gold  “La notte delle streghe”  Lyrics (Lirica) 2017

[Strofa 1]
Io mi addormentavo insieme alla coscienza sporca
Stanotte torneranno un’altra volta
Io rovesciavo scope come scudi messe di fronte alla porta
Portavo sempre a letto un ansiolitico di scorta
Stavolta sarà l’ultima dicevo, forse non le vedo
Verso un altro distillato e bevo che quasi ci annego
Prego un Cristo che non mi ha salvato mai davvero
Nell’eretico racconto rosso fuoco tardo medioevo
Rito blasfemo tipo Sabba dentro la mia tana
Sanguina la lama nella trama tipo Mario Bava
Giocano a spogliarsi e poi sorridono e piangono lava
Nessuna mi ama, sputano frasi a punta cava
Contano la fava e non provano pena
Calderoni di porzioni per la cena
Si spegne la candela e muore in volo pure l’ultima falena
Mi accarezzano la schiena nella luce di una luna piena

[Bridge]
E le streghe ballano una danza per i maghi
Con un filtro magico per spaventare i draghi
Gira gira il mestolo, tira su il coperchio
Gira gira il mestolo

[Ritornello]
Tra gatti neri, gufi ed ossa di Caribù
Mi entrano in casa mentre dormo e tornano su
Ma qui le notte delle streghe non passano più (no)
Non è un deja vu (no), non passano più
Tagliano i cieli come ali di Marabù
Ridono in bilico sui tetti e vengono giù
Ma qui le notte delle streghe non passano più (no)
Non è un deja vu (no), non passano più (no)

[Strofa 2]
Strisciano sul pavimento freddo e salgono sul letto
Praticano un culto neo pagano rito maledetto
Tagliano queste lenzuola viola con unghie e falcetto
E scrivono il mio nome sullo specchio col loro rossetto
Grammi di sale fuori dalla porta e sulle scale
Per non farle entrare, un portone diventa un portale
Le sento gridare sui lampioni spenti del mio viale
Mentre il mio quartiere si sta trasformando in Salem
Lingue sconosciute da Aramaico che cambiano voce
Bambole decapitate appese a un albero di noce
Teste che si incastrano nel ferro di un forcone a foce
Destino atroce, butta la croce
Abbraccia il male spirituale come il grande caprone di Goya
Corpi dati in pasto a corvi in fila sulla mangiatoia
Tagliami la lingua con una cesoia e tirerò le cuoia
Tanto so che torneranno anche solo per noia

[Bridge]
E le streghe ballano una danza per i maghi
Con un filtro magico per spaventare i draghi
Gira gira il mestolo, tira su il coperchio
Gira gira il mestolo

[Ritornello]
Tra gatti neri, gufi ed ossa di Caribù
Mi entrano in casa mentre dormo e tornano su
Ma qui le notte delle streghe non passano più (no)
Non è un deja vu (no), non passano più
Tagliano i cieli come ali di Marabù
Ridono in bilico sui tetti e vengono giù
Ma qui le notti delle streghe non passano più (no)
Non è un deja vu (no), non passano più (no)

[Strofa 3]
Bevo dal matraccio l’ultima razione di veleno
Fuori si fa giorno ed il paesaggio è di nuovo sereno
Levitavo pallido ad un metro e mezzo dal terreno
E proprio ora che se vanno io non posso farne a meno
Mi mancheranno come gli occhi di chi non capiva
Che quest’amore è una promessa senza aspettativa
Lingua di crotalo che bacia, brucia la saliva
Il buio ci assaliva, tornava ma non veniva

[Ritornello]
Tra gatti neri, gufi ed ossa di Caribù
Mi entrano in casa mentre dormo e tornano su
Ma qui le notte delle streghe non passano più (no)
Non è un deja vu (no), non passano più
Tagliano i cieli come ali di Marabù
Ridono in bilico sui tetti e vengono giù
Ma qui le notte delle streghe non passano più (no)
Non è un deja vu (no), non passano più (no)

Claver Gold  “La notte delle streghe”  Lyrics (English Translation) 2017

Lyrics

I fell asleep with the dirty conscience
Tonight they will come back again
I overthrew the scope like shields placed in front of the door
I always kept an aniolytic escort in bed
This is the last time I say, maybe I do not see them
Toward another distillate, I drink it almost as anxious
I pray a Christ who never really saved me
In the eerie short story of late Middle Ages
Rite blaspheme Sabba type inside my den
The knife bleeds in the plot like Mario Bava
They play to undress and then smile and cry lava
No one loves me, they spit out hollow tips
They count the bean and they do not feel painful
Caldera for dinner portions
The candle is switched off and the last moth is flying
I stroke my back in the light of a full moon

And witches dance a dance for the magicians
With a magic filter to scare the dragons
Turn turns the ladle, pulls on the lid
Turn turns the ladle

Among black cats, owls and bones of Caribou
I come home while I sleep and come back
But here the witches are no longer (no)
It’s not a deja vu (no), they do not pass anymore
They cut the heavens like Marabou wings
They jump on the rooftops and come down
But here the witches are no longer (no)
It’s not a deja vu (no), they do not pass (no)

They crawl on the cold floor and climb to bed
They practice a worship of the pagan ritual
They cut these purple sheets with nails and falcon
And they write my name on the mirror with their lipstick
Salt grams outside the door and stairs
To prevent them from entering, a door becomes a portal
I hear her shouting at the streetlights off my avenue
As my neighborhood is turning into Salem
Languages ​​unknown by Aramaic that change voice
Decolleted dolls hung on a walnut tree
Heads that cling to the iron of a fork at the mouth
Destiny hurts, throws the cross
It embraces spiritual evil like Goya’s great goat
Bodies given in crowded meal in a row on the manger
Cut my tongue with a shears and I’ll put my cheeks on
So I know they will come back just for boredom

And witches dance a dance for the magicians
With a magic filter to scare the dragons
Turn turns the ladle, pulls on the lid
Turn turns the ladle

Among black cats, owls and bones of Caribou
I come home while I sleep and come back
But here the witches are no longer (no)
It’s not a deja vu (no), they do not pass anymore
They cut the heavens like Marabou wings
They jump on the rooftops and come down
But here the nights of witches are no longer (no)
It’s not a deja vu (no), they do not pass (no)

I drink the last ration of poison from the flask
Outside there is daylight and the landscape is again serene
I was pale about half a meter from the ground
And now that if I go I can not help it
I will miss the eyes of those who do not understand
That this love is a promise without expectation
Crotto tongue kissing, burning saliva
Darkness attacked us, came back but did not come

Among black cats, owls and bones of Caribou
I come home while I sleep and come back
But here the witches are no longer (no)
It’s not a deja vu (no), they do not pass anymore
They cut the heavens like Marabou wings
They jump on the rooftops and come down
But here the witches are no longer (no)
It’s not a deja vu (no), they do not pass (no)

Ekleyen

Admin

Paylaş

E-posta hesabınız yayımlanmayacak.